Carta giovani : Sardinia Film Festival partecipa alla giuria!

Immagine

Siamo lieti di informarvi che in occasione dell’VIII edizione del Sardinia Film Festival che si terrà a Sassari dal 24 al 29 giugno, l’Associazione Carta Giovani sta cercando 5 soci (ragazze e ragazzi) della Regione Sardegna, tra i 18 e i 30 anni non compiuti, che siano interessati a partecipare alla GIURIA CARTA GIOVANI.

Il Sardinia Film Festival rappresenta un importante concorso internazionale dedicato ai cortometraggi – organizzato dal Cineclub Sassari FEDIC – che offre una panoramica sul cinema mondiale e su opere di solito trascurate dalla distribuzione.

Verranno scelti i giovani che mostreranno una maggiore motivazione.

I soci selezionati potranno partecipare alla Giuria Carta Giovani che si riunirà a Sassari dal 27 al 29 giungo.

Le spese di viaggio, vitto e alloggio della Giuria saranno a carico dell’Associazione Carta Giovani.

Per maggiori informazioni e le modalità di partecipazione:http://cartagiovani.it/news/2013/05/21/sardinia-film-festival-partecipa-alla-giuria

Le candidature vanno inviate entro e non oltre il 14 giugno 2013

L’iniziativa Giuria Carta Giovani Sardinia Film Festival è realizzata con il finanziamento della Regione Sardegna – Assessorato della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport

Info:

www.cartagiovani.it

www.sardiniafilmfestival.it

cartagiovani@cartagiovani.it

 

Cordiali saluti,

 

 

 

 
Annunci

Labint,22 maggio 2013, consegna degli attestati di frequenza dei corsi di alfabetizzazione di lingua italiana e di alfabetizzazione informatica.

Oggi, 22 maggio 2013, consegna degli attestati di frequenza dei corsi di alfabetizzazione di lingua italiana e di alfabetizzazione informatica.

Prima di raccontare questa ricca ed emozionante giornata desideriamo rivolgere un sentito ringraziamento a tutti coloro che con il loro impegno hanno permesso che il nostro piccolo, ma in realtà immenso sogno di promuovere una concreta integrazione fra i popoli e le culture, diventi realtà. Il nostro pensiero va agli insegnanti ed al loro prezioso lavoro, prestato in via del tutto gratuita con grande costanza, competenza e serietà. Al Comune di Olbia che ha accolto con favore i progetti e le più varie iniziative in materia di integrazione e che ci ha sostenuto con tutte le sue risorse finanziarie ed umane. Alla persona dell’Assessore Ivana Russu, prezioso interlocutore che ha dimostrato in ogni occasione la sua presenza e la sua concreta attenzione alle esigenze della comunità. Al Dirigente del Liceo Scientifico Mossa di Olbia, Prof. Gigi Antolini che si è impegnato per mettere a disposizione le aule per le lezioni e che ha stretto una collaborazione per la creazione di percorsi educativi interculturali. E a tutti gli amici che hanno aiutato l’Associazione a vivere e prosperare e con Lei a realizzare una società fondata sui valori tradizionali ed insieme innovativi improntati alla solidarietà civile, sociale e culturale.

Ed è appunto grazie al contributo di tutti che siamo arrivati alla giornata di oggi, dove con grande emozione si è proceduto alla consegna degli attestati in un sala gremita composta da amici di ogni nazionalità che, per l’occasione, hanno preparato delle appetitose pietanze specialità del paese di appartenenza (così per far venire un pò l’acquolina in bocca ai lettori cous cous guarnito di carne e verdure dall’Africa, empanadas dal Sudamerica, yassadal Senegal, insalata russa…dalla Russia ovviamente ed un catalogo infinito di torte e dolcini comprese le nostre torte “margherita” e “sbrisolona”). Una festa di chiusura e di coronamento di importanti progetti nati rispettivamente nel lontano 2000 (lingua italiana) e 2009 (informatica) che costituiscono un fondamentale passo nel cammino verso il sogno di un’Italia che accoglie i suoi fratelli del mondo e che fornisce loro gli strumenti per migliorare la propria vita e per costruire un futuro migliore per TUTTI.

Ed è in quest’ottica che l’insegnamento della lingua italiana riveste un ruolo primario nel processo di integrazione, tanto più nell’attuale società fondata sulla comunicazione. Ma non solo. La conoscenza dell’italiano è ormai un requisito necessario che lo straniero deve possedere per poter soggiornare a vario titolo sul territorio nazionale (si pensi per esemplificare all’accordo di integrazione o al permesso di soggiorno di lungo periodo il cui rilascio è subordinato fra gli altri al superamento di un test di lingua italiana).

La finalità dei corsi di lingua italiana è quella di rendere i partecipanti in grado di comprendere e comunicare e, dunque, di permettere loro di adoperare la conoscenza linguistica come strumento per l’inserimento autonomo nella società di accoglienza.

Allo stesso modo l’Associazione si è resa consapevole dell’esigenza di dotare lo straniero dei principali rudimenti informatici, che sono ormai necessari per l’espletamento di un’attività lavorativa e prima ancora per “comprendere” il mondo soggetto ad un continuo ed inarrestabile cambiamento verso la tecnologia. A questi progetti si affianca la fondamentale attività svolta dall’ambulatorio medico- infermieristico dedicato agli stranieri temporaneamente presenti che silenziosamente svolge un ruolo primario di tutela del bene fondamentale e costituzionalmente garantito della saluta

A scopo puramente informativo rubiamo una riga per ricordare che l’Associazione persegue il suo scopo dell’integrazione, intesa come comunicazione, arricchimento e accoglienza scambievole e solidale di culture e persone diverse, anche attraverso l’organizzazione di eventi ludici quali concerti, proiezione di film, viaggi culinari.

Al termine di questa chiacchierata ci piacerebbe concludere esprimendo i nostri più sentiti complimenti agli allievi che hanno partecipato portato a termine con grande impegno ed entusiasmo i corsi di alfabetizzazione linguistica ed informatica! A presto

Labint Olbia

I ragazzi dell’ Amsicora di Olbia arrivano secondi nella prima tappa della “Remata Della Gioventù ”

Prima vera grande prova di sport, mare, simpatia, in vista della sfida dell’8giugno. Bravi tutti, grandi i ragazzi dell’Amsicora!!